569

REGGIO BASEBALL

Palfinger torna di scena allo Stadio Caselli

Dopo le due sconfitte rimediate a San Marino al cospetto della corazzata due volte campione d’Italia, la Palfinger torna di scena allo Stadio Caselli per affrontare l’ennesima dura prova stagionale contro il forte Nettuno, fino a sette giorni fa primo in classifica dopo una striscia di 15 vittorie in 16 gare, cominciata proprio dalle due […]

websiteslideshow7

Dopo le due sconfitte rimediate a San Marino al cospetto della corazzata due volte campione d’Italia, la Palfinger torna di scena allo Stadio Caselli per affrontare l’ennesima dura prova stagionale contro il forte Nettuno, fino a sette giorni fa primo in classifica dopo una striscia di 15 vittorie in 16 gare, cominciata proprio dalle due vittorie contro Reggio Emilia allo Steno Borghese. Sono passati solo 2 mesi da quel doppio incontro in cui i ragazzi di Carrion regalarono in modo incredibile gara2 (persa al tie break), ma sembra molto più tempo. Allora Reggio era solo all’inizio di un’esperienza che non sapeva dove l’avrebbe portata, mentre Nettuno era in un momento di shock collettivo dopo la rinuncia, a pochi giorni dal play ball, dello storico sponsor Danesi. Dopo un girone Quintavalla e compagni hanno qualche certezza in più e la consapevolezza di potersela giocare con tutti, fermo restando i limiti che erano ampiamenti preventivati al primo anno in categoria. Nettuno ha invece stupito tutti: i giovani talentuosi della cantera hanno saputo adattarsi velocemente al livello e, affiancati ad alcuni dei migliori elementi che il baseball italiano possa offrire, hanno risalito la classifica fino ad arrivare al primo posto al giro di boa. Ora non si possono più nascondere, sono tra le 4 stra favorite per l’accesso alla post season, e viaggeranno fino a Reggio per dimenticare velocemente l’inattesa debacle patita 7 giorni fa contro Parma.
Non sono previste grandi novita’ in termine di formazioni: Bagialemani, manager del Nettuno, dovrebbe dare la palla del partente a Pizziconi in gara1, con De Santis ad aprire sotto i riflettori. Nel bullpen tutti a disposizione i vari Andreozzi, Taschini, Simone, Romero e Tomassi. A ricevere, dopo la squalifica per doping di Sparagna, tutto sulle spalle del giovane figlio d’arte Mario Trinci. Diamante che dovrebbe vedere Imperiali in prima, Sgnaolin in seconda, Martone interbase e Mazzanti in terza. Linea degli esterni con Grimaudo, Ambrosino e il cubano Fondin da sinistra a destra e lo slugger americano Harrison DH.
In casa Palfinger tutti a disposizione di Carrion che decidera’ all’ultimo se partire con Bastardo in gara1 oppure Bertolini, con Crepaldi che verra’ dirottato nel bullpen per tirare il fiato. Accanto a lui i vari Acosta, Espinosa e Salsi. A ricevere scontata la presenza di Marquez, con Biagini in prima, staffetta Ferrini-Piazza in seconda, Epifanop interbase e Tagliavini in terza. Gregorini a sinistra, Murari al centro e Macaluso a destra il trio di esterni, con ballottaggio Cammi-Bertoli per il ruolo di battitore designato.

Da segnalare una piacevole novita’: mercoledì scorso, 19 Giugno, 3 atleti biancorossi hanno esordito nella nazionale seniores nell’amichevole disputata al Gianni Falchi di Bologna contro la Fortitudo. Ottime prove per i due giovani pitcher Bertolini e Crepaldi e ottime giocate difensive per Epifano, impiegato come interbase. L’augurio che sia solo la prima di altre convocazioni e il segnale che la strada percorsa dal Reggio baseball e’ quella giusta.

Comments are closed.

Most Recent Post

2013

Dopo un inverno in cui e’ stato fatto il grande passo e la svolta verso l’IBL, mesi di duro lavoro societario e tecnico per mettere in piedi una squadra che onorasse l’impegno, dopo 4 mesi e mezzo di regular season…e’ terminato lo scorso weekend l’anno del debutto del Reggio baseball nella massima, almeno nel formato […]

Categories

Content © REGGIO BASEBALL
Proudly powered by WordPress
Theme designed by The Design Canopy

Entries (RSS)
Comments (RSS)

125 queries.
0,543 seconds.